Itinerario di una settimana Ibiza e Formentera

by | Jul 5, 2023

Ibiza appartiene all’arcipelago delle Isole Baleari e offre numerose attrazioni paesaggistiche e storiche. Conosciuta per le sue spiagge da sogno di sabbia fine e i suoi approdi in acque turchesi, questa piccola isola a sud-ovest di Maiorca è un paradiso per i velisti e gli appassionati di sport acquatici.

In questo articolo ti portiamo a scoprire a bordo di una barca per 7 giorni Ibiza e la vicina isola di Formentera. Con il nostro itinerario in barca navigherai intorno a entrambe le isole. Non stupirti se le pronunce nelle città sono diverse, perché nelle isole Baleari si parla catalano e spagnolo!

Ibiza-formentera map

La zona di Ibiza è estremamente frequentata dai diportisti, per cui può capitare, soprattutto in estate, che i porti non abbiano più ormeggi liberi a disposizione. Per questo motivo, se scegli di noleggiare una barca a Ibiza, ti consigliamo di prenotare online in anticipo il posto barca.

Giorno 1- Ibiza, porto di Eivissa

Il tuo viaggio in barca a vela intorno alle Isole Baleari inizia da Ibiza Città, la capitale dell’isola. La città è nota soprattutto per la sua atmosfera festaiola, ma ha molto altro da offrire. Circondata da mura rinascimentali, ha un patrimonio storico che risale al XVI secolo caratterizzato da stradine acciottolate e palazzi di color bianco. Alcuni dei luoghi più caratteristici sono il centro storico di Dalt Vila, i vivaci quartieri di Sa Penya, i piccoli porti turistici e le stupende calette.

La città di Ibiza ha diversi porti turistici: Club Nautic, Sovren, Ibiza Magna e Marina Botafoch. Consigliamo in particolare quest’ultimo porto turistico per il noleggio di barche, poiché è noto per la sua pulizia e la qualità delle sue infrastrutture. Si trova lontano dal trambusto della città e ti permette di iniziare il tuo viaggio in modo più rilassato.

Da non perdere:

  • Visitare il centro storico di Ibiza, Dalt Vila.
  • Fai un bagno nelle incantevoli spiagge della città.

Giorno 2 – Santa Eulària des Riu, Porto di Santa Eulalia

8 miglia nautiche – 31 minuti di navigazione

Porto Santa Eulalia

Navigando a 8 miglia nautiche a nord di Ibiza si raggiunge Santa Eulària des Riu (o Santa Eulalia del Río in spagnolo). Con più di 750 ormeggi, il porto turistico offre tutto ciò che ci si aspetta da un buon porto: stazione di servizio, elettricità, acqua e sorveglianza 24 ore su 24. Ben protetti dal vento, potrai trascorrere qui la prima notte.

Dopo aver ormeggiato in porto, dirigiti verso il centro di Santa Eularia. Che si tratti di visite storiche o culturali, di sport o di relax, non c’è che l’imbarazzo della scelta. Tra le numerose colline che offrono una magnifica vista sulla città c’è il Puig de Missa, che ospita una chiesa caratteristica e il Museo Etnografico di Ibiza. Per fare il bagno, c’è la bellissima spiaggia di Es Canar.

Da non perdere:

  • Visitare Puig de Missa.
  • Concediti un bagno rinfrescante in spiaggia, ti consigliamo in particolare Es Canar.

Giorno 3 – Portinatx

16,4 miglia nautiche – 1 ora e 5 minuti di navigazione

Spiaggia di S'Arenal-Ibiza

Oggi sarà una giornata di relax! Il piccolo villaggio di pescatori di Portinatx è caratterizzato da paesaggi mediterranei: vegetazione incontaminata e calette dalle acque turchesi. Tra queste, le due spiagge di S’Arenal (la piccola e la grande), Cala d’En Serra e Cala Xarraca.

Portinatx offre uno degli ormeggi più belli di questo itinerario: ben protetto, con una riva appena cementata e acque cristalline. Qui troverai tutto il necessario per rifornirti e continuare la tua gita in barca a Ibiza.

Giorno 4 – Sant Antoni de Portmany

16,6 miglia nautiche – 1 ora e 5 minuti di navigazione

Cala Salada

A Sant Antoni de Portmany ci sono molti ormeggi nell’area protetta del porto. Tuttavia, di solito vengono prenotati in anticipo durante l’alta stagione estiva (soprattutto dalle compagnie). Se non c’è più posto, puoi andare allo yacht club o ai pontili IB. Tuttavia, questi non sono protetti dal vento.

Una volta ormeggiata la barca a Sant Antoni, potrai passeggiare sul lungomare del centro e goderti l’atmosfera vivace della città. Lontano dalla vita di festa, la baia di Sant Antoni offre un ambiente naturale con numerose piccole insenature e acque blu scintillanti. Non perderti le baie di Cala Bassa e Cala Salada, sono davvero paradisiache!

Da non perdere:

  • Passeggiare per la città di San Antonio.
  • Guardare il tramonto sulla tranquilla baia di San Antonio.

Giorno 5 – Spiaggia Ses Salines

22,8 miglia nautiche – 1 ora e 30 minuti di navigazione

Spiaggia Ses Salines

La spiaggia di Ses Salines, una delle più popolari dell’isola, è circondata da pini e sulla strada per la spiaggia si possono ammirare diverse saline. Poco più avanti si trova il Parco Naturale di Ses Salines, che ospita una flora e una fauna uniche nel loro genere. A est si trova la spiaggia di Cavallet, una delle spiagge più pittoresche dell’isola di sabbia bianca.

Non appena si raggiunge la spiaggia di Ses Salines, è possibile gettare direttamente l’ancora, anche se sono presenti boe per l’ormeggio. Se decidi di gettare l’ancora, fai attenzione ad avere una presa salda sul terreno sabbioso. Se scendi a terra è possibile rifornirsi di acqua e cibo.

Da non perdere:

  • Rilassarsi sulle spiagge di Ses Salines e Cavallet.
  • Visitare il Parco Naturale di Ses Salines
  • Salire in cima alla torre di Sa Sal Rossa

Giorno 6 – Spiaggia di S’Alga

4,5 miglia nautiche – 18 minuti di navigazione

Spiaggia di S'Alga

Il viaggio prosegue in direzione di Formentera. All’estremità settentrionale si trova Platja de s’Alga, una delle spiagge di sabbia più belle dell’isola. Si trova sull’isolotto di s’Espalmador, raggiungibile da Formentera con la bassa marea. Il rituale tipico dei turisti consiste nel fare il bagno nel fango della laguna, che fa molto bene alla pelle, e poi sciacquarsi nell’acqua di mare. Un piccolo aneddoto: l’isola ha ispirato i Walt Disney Studios per la realizzazione del film Peter Pan!

Consiglio: assicurati di portare a bordo acqua a sufficienza perché a Platja de s’Alga non ci sono infrastrutture per riempire le bottiglie. Potrai ancorare o ormeggiare la tua barca a una delle 51 boe. Da giugno in poi possono essere utilizzate gratuitamente, ma è meglio prenotarle in anticipo.

Giorno 7 – Porto di Formentera e ritorno a Ibiza

2,5 miglia nautiche – 10 minuti di navigazione

12,2 miglia nautiche – 48 minuti di navigazione

Ibiza sunset

Purtroppo oggi è l’ultimo giorno del tuo viaggio in barca di 7 giorni intorno a Ibiza e Formentera. Dopo aver navigato intorno a Formentera, arriverai al porto di Formentera a Savina, nella parte occidentale dell’isola dove ci sono elettricità, acqua e carburante. Potrai passeggiare per il villaggio e fare il bagno nelle spiagge e nelle calette della zona per poi goderti un tramonto spettacolare. Se vuoi concludere la tua vacanza con una piacevole serata a Ibiza, la cosa migliore da fare è uscire la sera e perderti tra gli innumerevoli locali.

Se invece preferisci fare soltanto una giornata in barca per viverti dal mare queste due stupende isole, dai un occhio all’itinerario di una giornata in barca a Ibiza e Formentera.

Ti abbiamo stuzzicato la voglia di una vacanza in barca a vela a Ibiza? Che tu voglia noleggiare una barca a vela a Ibiza o uno yacht e prendere spunto dalla nostra rotta per il tuo viaggio, o noleggiare un motoscafo per una gita di un giorno, su SamBoat troverai una grande selezione di barche a noleggio a Ibiza e Formentera. Non hai la patente nautica? Nessun problema, basta noleggiare con uno skipper!

Piattaforma di noleggio barche online in tutto il mondo
Con 14 giorni di ferie puoi avere 38 giorni di vacanza nel 2024

Con 14 giorni di ferie puoi avere 38 giorni di vacanza nel 2024

Stai pensando a che giorni di ferie prendere quest’anno per goderti al massimo le tue vacanze? Con 14 giorni scelti attentamente, potrai godere di 38 giorni di vacanza nel 2024. Scopri come sfruttare al meglio le tue ferie e creare momenti indimenticabili.  VACANZE DI...

Il Natale e le tradizioni marine 

Il Natale e le tradizioni marine 

È finalmente giunto il momento più magico dell'anno, in cui la cioccolata calda sostituisce le bibite ghiacciate e guanti e cappelli prendono il posto dei costumi da bagno e degli occhiali da sole.  Questo periodo è intriso di tradizioni che scaldano il cuore e creano...